Consapevolezza

La scelta vegana, invero, al centro delle decisioni pone la consapevolezza.
Conoscere il cibo che s’ingerisce, la sua provenienza e gli effetti che sortisce sull’organismo determina responsabilità e al contempo libera dai condizionamenti. Tutto ciò sospinge l’individuo verso la maturazione e l’emancipazione emotiva oltre che culturale. Fatto il primo passo i successivi sono una naturale conseguenza.
Così si guarda con occhi nuovi la struttura organizzativa della società: l’istruzione, la medicina, la finanza, la politica, la religione. Un esempio, anzi due: L’agricoltura tornerebbe ad essere centrale all’interno delle gerarchie sociali seconda solo all’istruzione; gli chef avrebbero competenze tali da essere assimilabili alla categoria medica.

Lascia un commento