Epifisi o Pineale: sede della coscienza nel corpo materico

Il nostro corpo non è sempre lo stesso nell’arco delle 24 ore. Questa verità biochimica avvalora l’antica conoscenza chiamata “liturgia delle ore”. Il nostro corpo, e con esso la nostra identità, muta nell’arco della giornata. A confermarcelo è l’azione che compie la ghiandola dell’Epifisi più conosciuta con il nome di ghiandola Pineale. La sua funzione principale è rendere possibile l’espressione della coscienza attraverso il nostro copro materico. Questo è dimostrato clamorosamente dal fatto che ogniqualvolta si abbia un suo mal funzionamento assistiamo ad una ridotta espressione della coscienza nel corpo. Per anni la medicina occidentale ha ritenuto che la Pineale producesse solamente melatonina.  Invece, ultimamente si è potuto constatare che sono almeno altri tre gli ormoni che dalla stessa vengono prodotti durante le diverse fasi delle 24 ore. La Ciclo Metossiacetico è prodotta di mattino, la Ciclo Metossi Triptofolo è prodotta nel momento di massima luce ovverosia a mezzogiorno, La Ciclo Metossitriptamina è prodotta nel pomeriggio e, in fine, la già nota Melatonina è prodotta durante la notte.  Questa nozione riconcilia la scienza medica con la filosofia e con la teologia. Per chi conosce la storia del pensiero umano sa che, in occidente, è la prima volta, da 2.000 anni a questa parte, che avviene finalmente una tale evidenza. Tuttavia, contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, la scienza medica si è irrigidita ancora di più al punto che nel mondo accademico le molteplici implicazioni di questa ghiandola non sono ancora insegnate. Vale a dire che della ghiandola Pineale non se ne parla, della produzione di sostanze simili ai cannabinoidi dalle profonde implicazioni sul funzionamento degli apparati cerebrale e cardiaco non si fa cenno negli atenei di tutta Italia e forse di tutto l’occidente. L’anatomia del corpo umano insegnata in tutte le università è dunque un’anatomia amputata! An quanto pare – se vogliamo ancora più paradossalmente – la stessa chiesa cattolica sembra prediligere una visione meccanicistica delle funzionalità di questa ghiandola ad una che si apre allo spirito.

www.apertamentis.it